Biglietto

ArtePadova 2017: comunicato conclusivo

image_pdfimage_print

Con 25mila visitatori provenienti dall'Italia e dall'estero, chiude con un bilancio positivo la 28ª  edizione della Fiera d’Arte Moderna e Contemporanea

La 28ª edizione di ArtePadova si è conclusa dopo quattro giorni con oltre 15.000 opere d'arte esposte al grande pubblico su 28.000 mq di superficie, ma anche visite guidate, talk, premi, mostre personali ed eventi collaterali.

La kermesse ha raggiunto i 25.000 visitatori, chiudendo l'edizione 2017 con un grande successo in termini di partecipazione e confermandosi un appuntamento consolidato del panorama artistico italiano e non solo. Si è infatti registrato un aumento dei collezionisti provenienti da paesi esteri.

È stata un'annata particolarmente buona anche per la soddisfazione dei galleristi, in linea con le notizie che danno un mercato dell’arte che è tornato a crescere.

Nata nel 1990 per mano di Nicola Rossi, attuale Direttore Artistico, tutt'oggi la manifestazione si conferma  essere un importante palcoscenico sia per le correnti più influenti che per quelle emergenti. Giorgio De Chirico, Alighiero Boetti, Piero Manzoni, Lucio Fontana, Piero Dorazio, Franco Angeli e Michelagelo Pistoletto  sono solo alcuni dei grandi maestri che hanno caratterizzato questa edizione.

La kermesse ha dato ampio spazio anche alle nuove scommesse dalle quotazioni sempre più in ascesa, a partire dai già affermati Pablo Atchugarry, Michael Gambino e Beatrice Gallori, fino a Leonardo Gambini e Julian T, che hanno consolidato le aspettative di evento attento alle ultime inclinazioni e agli artisti che meglio le rappresentano.

ArtePadova ha inoltre ospitato diverse conferenze, fra cui quella a cura della Camera di Commercio di Padova "Industria+Cultura=INDUCULT", dedicata al ruolo di industria e cultura.

Anche Banca Mediolanum è stata protagonista di un intervento dal titolo "L'arte di investire", in cui si è discusso di collezionismo e di mercato dell'arte. Da quest'anno la kermesse ha iniziato una collaborazione con Mediolanum, che ha visto la visita del Presidente Ennio Doris ad omaggiare l'evento nella giornata di sabato.

Come nell’edizione precedente, non è mancato uno speciale riguardo al fumetto come forma d’arte, che ha visto Fabio Civitelli protagonista di una mostra a cura della galleria Ca' di Frà. Lo "storico" disegnatore di Tex Willer, inoltre, nella giornata di domenica ha presentato il suo primo "Portfolio d'Arte", edito da Sergio Bonelli Editore.

Grande successo anche per la sezione Contemporary Art Talent Show. Nata nel 2011 e dedicata a gallerie, associazioni, artisti indipendenti e collettivi che presentano opere d'arte dal costo inferiore ai 5000€, si è nuovamente confermata essere un'importante vetrina per tutte le nuove proposte del panorama contemporaneo.

Anche quest'anno ha istituito il Premio C.A.T. - Contemporary Art Talent, vinto dall'Artista Antonio Gandossi con l'opera dal titolo "Puoi leggere, leggere, leggere". Al premiato è andato un riconoscimento economico, oltre alla visibilità che da ormai 7 anni questa sezione garantisce.

Quest'anno Contemporary Art Talent Show è stato arricchito dalla prima edizione del Premio Mediolanum, vinto da all'artista Danilo Corsetti con l'opera dal titolo "3X". Al premiato non solo una ricompensa economica ma anche la visibilità garantita da Banca Mediolanum, che esporrà l'opera negli Spazi dedicati all'Arte della propria sede di Padova.

ArtePadova si conferma quindi essere il trait d'union fra arte e collezionismo, grazie all'offerta artistica multiforme unita all'intensa fruizione del pubblico di appassionati d'arte nazionali e internazionali. I dati confermano la piena riuscita di una formula organizzativa che anche per questa edizione ha investito sulla qualità e sulla varietà delle occasioni di investimento economico, rendendolo fucina sia di abitudini consolidate che di nuove conoscenze rivolte al prodotto artistico.