ArtePadova mostra mercato arte padova

Dall’11 al 14 novembre in 5 padiglioni della Fiera di Padova una delle più longeve mostre-mercato d’arte

32^ ArtePadova. 300 espositori da 7 paesi

Con 150 prestigiosi galleristi in arrivo da 16 regioni italiane e da Inghilterra, Austria e San Marino, ArtePadova - una delle più longeve mostre mercato d’arte moderna e contemporanea presenti in Italia - è arrivata alla 32^ edizione che si terrà dall'11 al 14 novembre in 5 padiglioni della Fiera di Padova. Ad essi si uniranno quasi altrettanti espositori dell’11^ edizione del Contemporary Art Talent Show – C.A.T.S. provenienti da 15 regioni più Danimarca, Iran, Russia, che darà spazio ad artisti che si affacciano al mercato dell’arte con opere di valore inferiore ai 5.000 euro.

Nel suo complesso quindi ArtePadova conterà su circa 300 espositori con oltre 15.000 opere tra quadri, sculture, installazioni: due padiglioni riservati ai galleristi più prestigiosi che espongono artisti di grido e altri due per gli artisti emergenti, più lo spazio conferenze.

Per i capolavori del moderno e del contemporaneo nei padiglioni 7 e 8 della Main Section si segnalano opere che rappresentano molte correnti artistiche che da fine Ottocento arrivano ai nostri giorni. Ecco quindi che questo atteso evento culturale del calendario fieristico italiano darà modo di ammirare indiscussi capolavori dei più celebri maestri soprattutto del Novecento accanto alle nuove firme internazionali. Tra i grandi nomi figurano: Picasso, Jeff Koons (l’artista contemporaneo più quotato al mondo), Yayoi Kusama, Burri, De Pisis, Rosai, Guttuso, Sironi, Pomodoro, Balla, de Chirico, Guidi, Morandi, Vedova, Rotella, Festa, Hartung, Capogrossi, Boetti, Fontana, Campigli, Warhol, Haring, Bansky.

ArtePadova sarà arricchita anche da un vivace calendario di incontri, mostre collaterali, conferenze e performance dal vivo per vivere l’arte a 360 gradi in un terreno fertile per scambi culturali e germinazione di idee. Apertura: da venerdì 11 a domenica 13 novembre dalle ore 10 alle 19; lunedì 10- 13. Vernice su invito giovedì 10 novembre alle ore 18. Sponsor Banca Mediolanum.

Come precisa il curatore Nicola Rossi presidente di Nord Est Fair, azienda leader nell’organizzazione di fiere d’arte e di antiquariato, “In questo particolare momento storico c’è grande curiosità nel mondo culturale ed economico per capire come questi quattro giorni saranno accolti da collezionisti e investitori privati e pubblici che ben conoscono l’importanza di trovarsi in presenza di capolavori che costituiscono valori interessanti anche sotto il profilo dei beni rifugio. La fedeltà che da anni il pubblico (italiano, ma non solo) dimostra a questa mostra mercato, ha consentito ad ArtePadova di accrescere il suo prestigio anche fuori dai confini nazionali. Fin dall’esordio nel 1990, grazie alla spinta delle gallerie più prestigiose siamo riusciti a percepire e anche ad anticipare le evoluzioni artistiche e il gusto del pubblico: com’è avvenuto con l’inserimento in esposizione delle categorie fumetto e Street Art”.

[gap height="60px"]

Dal Medioevo al contemporaneo 2 grandi eventi
con un unico biglietto

Per il secondo anno consecutivo la società organizzatrice N.E.F. ha scelto di abbinare questo evento ad Antiquaria Padova, storica rassegna di arte antica e alto antiquariato nata nel 1985, in programma dal 5 al 13 novembre nel padiglione 1 della Fiera di Padova.
Pertanto un unico biglietto di 14 euro permetterà al pubblico, dall’11 al 13 novembre, di visitare entrambe le manifestazioni godendo così di una grandiosa mostra d’arte che spazia dal Medioevo al contemporaneo.

La prevendita online (fino al 10 novembre) darà la possibilità di pagare il biglietto solo 12 euro. Ingresso gratuito sotto i 12 anni.
Tutte le modalità di accesso, l’abbonamento e le riduzioni, sul sito www.artepadova.com 

[gap height="60px"]

Artisti e correnti pittoriche ad ArtePadova 2022

Tra i molti artisti di cui in Fiera sono presenti opere, questo un elenco dei più conosciuti: espressione di alcune delle correnti pittoriche che hanno attraversato il Novecento.

Arte Povera: Alighiero Boetti

Cubismo: Pablo Picasso

Dadaismo: Marcel Duchamp

Décollages: Mimmo Rotella

East Village: Mark Kostabi

Espressionismo astratto: Paul Jenkins

Espressionisti del gruppo Corrente: Renato Guttuso, Aligi Sassu, Giuseppe Migneco

Fumetti: Fabio Civitelli

Futurismo prima maniera: Giacomo, Carlo Carrà

Futurismo del secondo periodo: Fortunato Depero, Mario Sironi

Informali: Afro, Alberto Burri, Giuseppe Capogrossi, Piero Dorazio, Tano Festa, Emilio Scanavino, Hans Hartung, Georges Mathieu;

Metafisica: Giorgio De Chirico, Massimo Campigli, Filippo De Pisis, Giorgio Morandi;

Minimalismo: Giorgio Griffa

Movimento Arte Concreta: Bruno Munari

Neoespressionismo: Keith Haring

Nouveau Realism: Christo

Nuova Scuola di Parigi: Zoran Music

Nuova Secessione Italiana: Emilio Vedova

Optical: Alberto Biasi

Pittura Analitica: Pino Pinelli

Pop Art: Jeff Koons, Andy Warhol, Mario Schifano

Post Impressionismo: Maurice Utrillo

Realismo: Ottone Rosai, Antonio Bueno, Giuseppe Zigaina

Realismo Magico: Felice Casorati

Spazialismo: Lucio Fontana, Roberto Crippa, Virgilio Guidi 

Street Art: Bansky, Mr. Brainwash, Obey, Tony Gallo, Tv Boy,

Surrealismo: Yakoy Kusama

Transavanguardia: Mimmo Paladino, Sandro Chia

Transrealismo: Enrico Baj, Ugo Nespolo, Valerio Adami

Valori plastici: Ardengo Soffici

Vedutismo: Beppe Ciardi

Tra gli scultori: Fausto Melotti, Pablo Atchugarry, Giacomo Manzù, Arnaldo Pomodoro;

E ancora: Fernando Botero, Fausto Pirandello, Alfredo Rapetti Mogol, Giuseppe Santomaso, Orfeo Tamburi, Augusto Murer, Mark Kostabi, Michele Cascella, Franz Borghese, Salvatore Fiume, Emilio Tadini, Enrico Castellani, Matteo Massagrande, Saverio Barbaro, Marco Lodola, Stefano Bombardieri, Emilio Isgrò, Mario Tozzi, Xavier Bueno, Achille Perilli, Franco Angeli, Luigi Veronesi, Angelo Accardi e molti altri.

[gap height="60px"]

I galleristi

La sezione galleristi vede quest’anno il 27% di presenze in arrivo dalla Lombardia, seguita dal 18% del Veneto e dal 10% della Toscana e poi a seguire Emilia Romagna, Lazio, Piemonte, Liguria- Marche- Trentino- Puglia, Sicilia e Friuli, Inghilterra, Umbria- Campania- Sardegna- Abruzzo- San Marino e Austria.

[gap height="60px"]

Le conferenze al padiglione 7

Sabato 12 novembre

ore 11.30
Presentazione Trento Art Festival a cura di Mauro Defrancesco, art director del festival

ore 16
Ferruccio Gard
artista e scrittore, presenta il suo nuovo thriller Com’è gialla Venezia, edito da Mazzanti Libri, presenti l’autore e l’editore Carlo Mazzanti

ore 17
Ennio Calabria. Nella Pittura La Vita. Conversazione tra l’artista Ennio Calabria e Ida Mitrano, storica e critica d’arte.

 

Domenica 13 novembre

ore 16
È nata AW books! Presentazione della nuova casa editrice e del romanzo L’amante dell’ultimo mare. Relatori: l’autore Luciano Caprile, l’editore Lorella Pagnucco Salvemini, lo scrittore Guido Andrea Pautasso.
Modera Alice Gatti.

ore 17
Presentazione di AW ArtMag/Black Number. Siae: che fare?
Intervengono: Lorella Pagnucco Salvemini, editore e direttore responsabile AW ArtMag, Giovanni Bonelli, vicepresidente Angamc, Nicola Rossi, presidente N.E.F. srl e gli avvocati Gianluca Ballo, Leonardo Dell’Innocenti, Alessandro Luciano.
Modera Alice Gatti.

[gap height="60px"]

11^ Contemporary Art Talent Show

Specifica per proposte artistiche sotto i 5.000 euro, l’undicesima edizione del Contemporary Art Talent Show – C.A.T.S. si terrà nei padiglioni 3 e 4, riservata a gallerie, associazioni, artisti emergenti indipendenti e collettivi provenienti dall’Italia e dall’estero. Questa sezione vede per il 34% espositori in arrivo dal Veneto, per il 18% dalla Lombardia e per il 9% dalla Toscana. A seguire: Lazio, Liguria, Sicilia ed Emilia Romagna, Iran, Marche e Trentino Alto Adige, Piemonte- Abruzzo- Puglia- Sardegna- Russia e Danimarca. Il suo obiettivo è educare il giovane pubblico all’arte e offrire uno spaccato sulla realtà artistica contemporanea, scoprendo qui nuovi talenti le cui opere potrebbero diventare importanti nel corso degli anni.

Al padiglione 4 si terranno le seguenti conferenze:

Sabato 12 novembre

ore 16
Arte tra espressione di sé e benessere personale di Cristina Zucchi, pittrice, arte terapeuta, insegnante di pittura all’associazione La Palestra dell’Arte, membro del comitato direttivo dell’Associazione MoMArt. Si affronterà il tema della doppia valenza del fare arte: da un lato espressione di sé ovvero comunicazione, sfogo, gioco o semplice divertimento con l’idea, la voglia e l’impegno di creare qualcosa di esteticamente significativo e/o comunicativo; dall’altro strumento per un benessere personale e per un viaggio dentro se stessi, dando luce a qualità o elementi nascosti, migliorando la propria percezione di noi. 

ore 17,15
Dell’Adriatico, sguardo poetico dal cielo dell’arte. Video a cura di Gabriele Ercoli. E’ lo sguardo dell’artista che, dopo l’89, dagli altopiani del Fermano, annuncia attraverso l’opera il destino del mondo basato sull’economia di guerra. Il video sarà annunciato da una brevissima presentazione volutamente mirata alla fruizione. Dibattito dopo la proiezione.

ore 18 
La Storia siamo noi Parte 1 a cura di Mattea Micello, storico e critico d’arte      

Domenica 13 novembre

ore 10,50
La Storia siamo noi Parte 2 a cura di Mattea Micello, storico e critico d’arte.

ore 12
Premiazione dei vincitori del Premio Contemporary Art Talent e Premio banca Mediolanum. 

ore 14,30
Presentazione del contest under 30 Show and Tell – pensa crea mostra

Artista: Tao Han
Curatrice: Mengyin Wang
Titolo: NULL - TOPIA

Il progetto prevede una varietà di metodi creativi, tra cui la pittura, la performance e l'installazione. Il senso di tragico, il nichilismo e l’apparente insensatezza presenti nella nostra contemporaneità sono gli elementi caratterizzanti della ricerca artistica di Han Tao che mescola opere pittoriche e a carattere performance e installativo. Il fruitore viene indotto a riflettere sulla spiritualità, la moralità e i valori classici. 

ore 16
Esporre ARTE CONTEMPORANEA in Spazio Manuzio a Venezia a cura di Diana Migliorato, direttrice dello spazio espositivo, che racconterà com’è nata l'idea di gestire un'iniziativa di promozione artistica a Venezia in un palazzo storico a San Polo 2312; e come sono state la collaborazione con gli artisti e la prima esperienza da maggio 2022 ad oggi.

ore 17,30
Spiritualità e inconscio nell'intimistica ispirazione dell'artista a cura della dott.ssa Francesca Mezzatesta storico e critico d’arte, con proiezione video a cura di ExpoArt Magazine.

[gap height="60px"]

Due i premi in palio

In un’area dedicata di questa sezione verranno esposte le opere concorrenti al Premio C.A.T. e quelle in lizza per la 4^ edizione del Premio Banca Mediolanum, (sponsor di ArtePadova) i cui vincitori saranno premiati domenica 13 novembre alle ore 12. Uno spazio speciale sarà assegnato al progetto vincitore del Contest Show and Tell – Pensa, Crea, Mostra, riservato ad artisti e curatori Under 30.

English EN Italiano IT